Bombe di semi: cosa sono, come si preparano e come si usano

Effetto WOW > Giardino e fai da te > Bombe di semi: cosa sono, come si preparano e come si usano

Indice dei contenuti

Cosa sono le bombe di semi

Le bombe di semi o seed bombs sono palline di argilla e terra mescolate a un mix di semi di fiori e piante. Ogni singola pallina contiene tutti gli elementi indispensabili per far sì che i semi attecchiscano al suolo. L’argilla in particolar modo protegge i semi da insetti, uccelli e muffe e in più assorbe l’umidità permettendo la giusta idratazione senza che i semi marciscano.

Con le bombe di semi possiamo dedicarci a una sorta di giardinaggio estremamente naturale e che non richiede alcun intervento particolare: una volta creata la seed bomb infatti, non dovremo far altro che lasciarla sul terreno e attendere che la natura faccia il suo corso. I semi saranno protetti e al sicuro fino alla prima pioggia: con le prime gocce l’argilla e la terra assorbiranno l’acqua e i semi inizieranno a germogliare fino a diventare un tutt’uno col terreno sottostante.

Nonostante il nome piuttosto minaccioso, le seed bombs sono armi ecologiche che non fanno alcun male, utili per combattere l’urbanizzazione selvaggia delle nostre città e ridare spazio alla natura. Perché quindi non approfittare delle vacanze per scoprire qualcosa di più su come dedicarsi alla “guerriglia verde”, imparare a creare delle bombe di semi e spiegare ai nostri bambini quanto sia importante prendersi cura dell’ambiente.

seed bomb

Dalle tsuchi dango alle seed bombs

Le bombe di semi non sono una novità dei giorni nostri ma hanno un origine molto più antica di quanto si pensi. Ci sono testimonianze dell’utilizzo di questo genere di mix di semi già nell’Antico Egitto dove impasti di argilla e semi venivano gettati a terra dopo le inondazioni del Nilo.

Le bombe di semi hanno trovato nome e collocazione però soprattutto in Giappone grazie a Masanobu Fukuoka, filosofo e botanico nato a inizio Novecento, maestro dell’agricoltura naturale ovvero della “tecnica” di non fare fondamentalmente nulla e lasciar fare alla natura. Fu proprio lui a condividere la tecnica per creare le tsuchi dango, ovvero le bombe di semi, fatte con argilla e un impasto di semi autoctoni. La sua teoria era basata sulla riduzione massima  dell’intervento umano e sul fatto di assecondare la natura per preservare il più possibile l’ambiente.

Una soluzione pacifica e blanda che si discosta un po’ dal movimento nato negli anni ‘70 a New York, decisamente più combattivo e pronto a una vera e propria guerra utilizzando le seed bombs. Ovviamente si tratta di una guerra non violenta ma comunque non del tutto legale. Le bombe di semi venivano utilizzate dagli ambientalisti come una vera e propria arma in difesa dei diritti del nostro pianeta. Per questo le seed bombs venivano lanciate ovunque, anche e soprattutto su terreni abbandonati e proprietà private sulle quali i “guerriglieri” non avevano alcun diritto di piantare piante e fiori. Il guerrilla gardening, questo il nome dato al movimento, è oggi diffuso ovunque e praticato da ferventi ambientalisti non sempre rispettosi delle regole ma anche da persone che hanno deciso di dedicare un po’ di tempo e impegno per fare il proprio dovere nei confronti del pianeta che ci ospita.

citta fiori

Come preparare le bombe di semi

Anche se esistono già pronte all’uso in commercio, le bombe di semi possono essere prodotte direttamente a casa, con molta facilità. Anzi, sono un ottimo passatempo per tutta la famiglia, un momento da condividere con i bambini per trascorrere qualche ora divertente e istruttiva insegnando loro l’importanza della difesa dell’ambiente.

Le bombe di semi non sono altro che semplici polpette di materiale organico vegetale e quindi non necessitano di ingredienti introvabili. Se proprio non avete voglia di procurarvi i singoli elementi per comporle potete acquistare i kit già pronti per confezionarle che ormai si trovano ovunque nei negozi specializzati in articoli da giardinaggio e fai da te.

Se preferite procurarvi i singoli materiali non dovrete faticare molto. Per preparare le bombe di semi servono solo quattro ingredienti:

  • terriccio senza torba
  • polvere di argilla pura
  • mix di semi autoctoni
  • acqua

 

Come vedete sono ingredienti reperibili ovunque e che probabilmente avete già in casa. Per creare le bombe di semi dovrete semplicemente mescolare tutto in un catino utilizzando più o meno la stessa quantità di semi e terriccio e il triplo di argilla. Per quanto riguarda l’acqua invece dovrete aggiungerne pochissima alla volta: dovrà infatti essere appena sufficiente per poter modellare l’impasto, facendo attenzione a non utilizzarne troppa perché rischierebbe di far marcire i semi.

Modellando con le mani (e questa è la parte più divertente) dovrete creare delle palline, delle piccole polpette di terra, indicativamente della grandezza di una noce. La parte più importante è l’asciugatura: le bombe di semi dovranno riposare appoggiate su una superficie asciutta all’aperto per un paio di giorni (l’ideale è lasciarle all’aria aperta non direttamente sotto i raggi del sole appoggiandole su un vassoio ricoperto con carta di giornale).

Dove lasciare (o lanciare) le bombe di semi

Acquistate o preparate le bombe di semi, dove possiamo lasciarle-lanciarle? Senza arrivare a commettere infrazioni come i combattenti del guerrilla gardening, possiamo comunque trovare con facilità spazi incolti e abbandonati dove lanciare le nostre piccole bombe. Se è un periodo particolarmente caldo e senza pioggia (come quello che stiamo affrontando) è meglio dedicarsi anche a un minimo di innaffiatura per poter veder crescere fiori e piante (contravvenendo ahimè alla filosofia di vita di Fukuoka, ma il periodo lo richiede).

Il periodo migliore per lanciare le seed bomb è a primavera oppure a fine estate, proprio per evitare caldo eccessivo e mancanza di acqua. Questo resta comunque il periodo perfetto per prepararle e magari provarne l’efficacia lasciandone alcune nel nostro orto o giardino. Naturalmente, sempre rispettando l’ambiente che ci circonda, utilizzando solo semi di fiori e piante autoctoni, come vi spiegherò nel paragrafo successivo.

Se avete un terreno incolto di cui prendervi cura, le seed bomb sono il mezzo migliore per iniziare la coltivazione di un orto sinergico: il modo migliore per coltivare “senza paletti” lasciando che sia la natura a decidere e a fare il suo corso grazie all’acqua piovana e ai benefici raggi del sole. La creazione di un orto sinergico infatti prevede la crescita di fiori, piante ed erbe di diverse specie tutte assieme in maniera totalmente spontanea e quindi le bombe di semi sono perfette per lo scopo.

bombe fiori

Consigli utili per aiutare l’ambiente

Le bombe di semi come abbiamo detto sono una vera e propria arma pacifica per combattere a fianco del nostro pianeta, difenderlo e aiutarlo. Come tutte le “armi” però, messe nelle mani sbagliate (o nei posti sbagliati) potrebbero creare danni. E’ importante quindi seguire attentamente questi consigli per utilizzare le bombe di semi nel modo corretto.

La prima regola fondamentale riguarda la scelta dei semi di fiori e piante. Ovviamente dovranno essere specie autoctone e presenti nella zona in cui la bomba di semi sarà liberata. Questo è molto importante per non alterare la flora del luogo e creare problemi nell’ecosistema presente.

Se avete dubbi e non avete nessuno al quale rivolgervi per conoscere al meglio la flora della vostra zona, potete orientarvi su semi di margherite e papaveri che sono presenti su tutto il territorio e non creano alcun sconvolgimento ambientale.

Avete a disposizione una gran varietà di semi e non sapete quali scegliere? Preferite i fiori amati dagli insetti impollinatori, ce n’è davvero bisogno in questo periodo! Via libera quindi a calendula, girasoli, malva, caprifoglio, tarassaco, lavanda e borragine (sempre controllando che siano presenti in zona) e a tutti quei fiori particolarmente amati dalle api. Salvaguardare le api è fondamentale per la sopravvivenza del nostro pianeta e quindi se volete dedicarvi a ripopolare di fiori e piante qualche area incolta, pensate soprattutto a loro e a introdurre fiori e piante che le attraggano.

Perché le bombe di semi sono il regalo perfetto per ogni occasione

Oltre ad essere un passatempo istruttivo e divertente da condividere in famiglia e un importante aiuto per l’ambiente, le bombe di semi sono anche una fantastica idea regalo che qualsiasi persona attenta e sensibile può apprezzare a pieno. Ma sono anche un modo per incuriosire chi è un po’ meno attento e non ha particolari attenzioni nei confronti dell’ambiente. Insomma, le bombe di semi sono il regalo perfetto soprattutto in questo periodo di crisi a tutti i livelli.

Sono un regalo utile e che fa del bene, un regalo per chi lo riceve e per il pianeta, un regalo che è possibile confezionare con le proprie mani e che permette di sensibilizzare le persone su un tema troppo importante ormai per essere ancora ignorato. Se regalare una pallina di terra vi sembra poco elegante, continuate a leggere!

Le bombe di semi sono molto semplici da creare ma se desiderate regalarle potete renderle ancora più belle e originali. Essendo composte per la maggior parte da argilla, polvere fine e di colore neutro, sarà possibile colorare le seed bombs utilizzando naturalmente coloranti alimentari. Per farlo potrete aggiungere polveri derivate da scarti di barbabietole o spinaci per esempio, utilizzando anche qualche goccia di succo di limone per evitare che il colore diventi troppo scuro.

Accompagnate da un biglietto che ne spieghi l’utilizzo e l’utilità e inserite in un sacchetto di juta o qualsiasi altro materiale naturale e grezzo: ecco il regalo eco-friendly perfetto per qualsiasi occasione! Non solo per anniversari, compleanni e occasioni di festa in generale ma perfette anche per realizzare originalissime bomboniere per la nascita, la laurea e qualsiasi altro evento. Perché il messaggio di rinascita e di vita che racchiudono è potente quanto la loro capacità di trasformarsi in splendidi fiori e piante!

Bombe di semi pronte all’uso

Se non avete voglia di preparare da soli le bombe di semi o se desiderate regalare un kit già pronto e ben confezionato potete come sempre affidarvi ad Amazon. Trovate tantissime confezioni regalo con all’interno le bombe di semi e le istruzioni su come utilizzarle ma attenzione a scegliere quelle giuste. Non tutte prestano le dovute attenzioni all’ambiente e contengono coloranti non idonei e materiali poco adatti allo scopo.

Se volete acquistare una confezione di bombe di semi io vi consiglio di affidarvi a Cultivea, azienda francese i cui prodotti fanno parte di un bellissimo progetto green. Io avevo acquistato tempo fa il kit per coltivare fiori commestibili, un’altra fantastica idea regalo eco-green per far felice chi lo riceve e dare una mano all’ambiente.

Cultivea ha creato un fantastico kit con tutto ciò che serve per creare e lanciare delle bombe di semi con erbe e fiori melliferi e quindi particolarmente appetibili per le api proprio per preservare l’habitat delle nostre piccole amiche. Il kit include le istruzioni per creare le seed bombs e soprattutto la spiegazione di come funzionano e del ruolo che hanno nella salvaguardia delle api. I semi inclusi provengono da agricoltura biologica ed ecologica e insieme al mix di semi troverete tutto il necessario (terra e argilla) per creare almeno sei seed bombs e donare un po’ di verde alla vostra città!

seed bomb kit

Avevate mai sentito parlare di guerrilla gardening, di orto sinergico e soprattutto delle seed bombs? Avete mai provato a creare con le vostre mani delle bombe di semi? Avete mai acquistato un kit Cultivea? Fateci sapere cosa ne pensate e condividete le vostre esperienze lasciando un commento qui sotto! 

Autore
Hai domande o curiosità?
Lasciaci un commento!
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Seguici su YouTube
Seguici su Telegram
Seguici sui Social
Facebook
Instagram
Telegram
YouTube
Iscriviti alla newsletter
Articoli correlati
pattex tape preview
Pattex Millechiodi Tape: il nastro biadesivo resistente e a presa immediata
Categorie
Autore
Effetto WOW © 2021 Copyright SimpleMedia® P.IVA 01305640771 | REA: MT-88678 |
Effetto WOW © 2021 Copyright SimpleMedia® P.IVA 01305640771 | REA: MT-88678 |