Kawaii: l’arte giapponese di disegnare cose carine

Effetto WOW > Libri > Kawaii: l’arte giapponese di disegnare cose carine

Indice dei contenuti

Imparare a disegnare “kawaii”

Lo stile kawaii è ormai conosciuto ovunque ed è uno stile trasversale che investe più forme. Il termine kawaii in linea di massima viene tradotto come “carino” ma il suo significato è più ampio di un unico aggettivo: tutto ciò che è kawaii esprime tenerezza, dolcezza, “poffosità” e “pucciosità” (per usare due termini ormai sdoganati e legati proprio a questo stile). Lo stile kawaii è infantile, innocente, tondo, morbido, grazioso, divertente. E l’aspetto migliore è che è possibile “kawaizzare” tutto: non solo figure di persone e animali ma anche qualsiasi oggetto trasformandolo da inanimato ad animato.

Anche se non è uno stile uniformato e codificato come altri, ci sono alcune regole e tradizioni che lo rendono riconoscibile: le forme arrotondate, le teste grandi e solitamente sproporzionate rispetto al resto del corpo, colori pastello e tenui, tratti semplici. Occhi (solitamente molto grandi), naso e bocca (solitamente piccola se non addirittura inesistente) sono quasi allineati in una immaginaria linea orizzontale che attraversa il viso. Le espressioni sono sempre esagerate, buffe e ben riconoscibili, in stile emoji. Oggetti, animali e persone sono sempre disegnati e ripresi frontalmente e le due metà del disegno sono perfettamente simmetriche. Uno stile dai risultati favolosi ma non particolarmente difficile da imitare. Per questo è amatissimo!

kawaii disegni

Come e dove è nato lo stile kawaii

Lo stile kawaii è nato in Giappone intorno agli anni ‘70. Si tratta di un vero e proprio stile a 360° che ha investito contemporaneamente più campi: dall’abbigliamento all’arte, dalla scrittura ai fumetti, dal cibo alla tecnologia. Negli anni ‘80 lo stile kawaii, ormai riconoscibile e sempre più diffuso nel Paese del Sol Levante, ha letteralmente invaso tutto il sud est asiatico. In Europa e in America è invece approdato molto più tardi, intorno agli anni 2000 ma è soprattutto negli ultimi anni che si è diffuso a macchia d’olio tra appassionati di tutte le età.

Ciò che caratterizza lo stile kawaii nel suo paese d’origine (e soprattutto stupisce noi occidentali) è l’uso che se ne fa: in Giappone infatti, lo stile kawaii è entrato di diritto a far parte della quotidianità e della società dei giapponesi. Ne sono un esempio lampante le immagini kawaii che si possono trovare negli aeroporti, nelle stazioni delle metropolitane e in qualsiasi altro luogo pubblico. Le immagini stilizzate, tenere e divertenti vengono utilizzate per indicazioni, pubblicità, cartelli stradali. Perché in Giappone, a differenza del nostro paese e del mondo occidentale in generale, non è considerato insolito per un adulto leggere fumetti, circondarsi di oggetti infantili, colorati e tenerissimi e vestirsi appunto kawaii e stravagante. Kawaii è dunque un modo di vivere ed essere giocoso, infantile e tenero che investe anche la più banale quotidianità (e che personalmente invidio molto al popolo nipponico).

Disegnare kawaii con Angela Nguyen

Io e mia figlia siamo due grandissime fan dello stile kawaii: da amanti del Giappone, dei fumetti e di tutto ciò che è puccioso, il passo per arrivare al desiderio di saper disegnare kawaii è stato breve! Per questo, qualche anno fa abbiamo iniziato a collezionare i volumi di Angela Nguyen, veri e propri manuali, destinati a grandi e bambini, per imparare a disegnare in stile kawaii. L’autrice è un’artista famosa in tutto il mondo e riconosciuta proprio per il suo stile unico e tenerissimo. Oltre ad essere una fantastica illustratrice, lavora anche come graphic designer ed è attivissima on line con lo pseudonimo di Pikarar. I suoi manuali sono stati tradotti in diverse lingue e, nonostante siano disponibili on line tantissimi altri manuali per imparare a disegnare kawaii, quelli di Angela Nguyen sono tra i più venduti su Amazon.

Fino ad ora ne sono stati pubblicati quattro, più o meno uno all’anno. L’ultimo appena edito da Magazzini Salani, sarà il regalo di compleanno per la mia bimba. Gli altri tre volumi invece fanno già parte della nostra collezione e vengono sfogliati e utilizzati da tutta la famiglia perché facili da consultare, con disegni semplici di imitare, istruzioni dettagliate e comprensibili e una marea di disegni adorabilmente kawaii!

Kawaii. L’arte giapponese di disegnare cose carine

“Kawaii. L’arte giapponese di disegnare cose carine” è il primo volume di Angela Nguyen pubblicato da Magazzini Salani in Italia nel 2018. Il libro è un tripudio di disegni “carini” e nozioni interessanti per poter rendere felici le persone che ci circondano: questo è il fine, secondo l’autrice, dell’arte di disegnare cose piccole, tenere e con faccine adorabili. Sfogliando le pagine, ne troviamo conferma! Oltre a contenere pagine coloratissime e ricche di spunti per i propri disegni kawaii, il libro è come detto un vero e proprio manuale: per questo, tra le prime pagine, è presente un breve excursus tra materiali e tecniche generali che possono essere utili per iniziare a disegnare. Strumenti, spiegazioni su misure e proporzioni, la resa dei movimenti, gli accessori: non manca proprio nulla!

kawaii interno

Terminata la parte introduttiva il libro si suddivide in tre capitoli. Il primo intitolato “Persone carine” include un approfondimento su come disegnare persone, pose ed espressioni e poi entra nel dettaglio con disegni e istruzioni passo a passo per realizzare accessori e personaggi (i più svariati, dal dottore al ninja, dallo chef alla strega). Il secondo capitolo si intitola “Creature carine” ed è la parte più ricca di immagini: ogni pagina offre indicazioni per creare un animaletto kawaii e dargli un particolare aspetto o movimento modificando il disegno. Dagli animali più comuni (cani e gatti) ai più pucciosi (koala e maialini) fino ad arrivare a quelli immaginari (draghi e unicorni): tra le pagine del libro trovate ogni genere di creatura possibile e immaginabile resa dolcissima e paffuta dalla matita dell’autrice. Il terzo e ultimo capitolo si intitola “Cose carine” e ci fa capire quale sia il vero fine dello stile kawaii: rendere carino anche l’impensabile! Dalle case ai pezzi d’arredamento, dai veicoli ai cibi (particolarmente divertenti da disegnare): anche in questo caso lo stile kawaii investe tutto ciò che ci circonda, anche gli oggetti più inaspettati e anonimi, trasformandoli in adorabili personaggi “coccolosi”.

Se non possedete alcun manuale del genere e state cercando quello giusto per avvicinarvi allo stile, “Kawaii. L’arte giapponese di disegnare cose carine” è perfetto. Adatto ai bambini tanto quanto agli adulti, vi permetterà di acquisire le basi di questa tenerissima forma d’arte e di replicare facilmente i disegni proposti dall’autrice. Un manuale bellissimo che tocca ogni aspetto dell’arte kawaii di cui proprio non si può fare a meno!

kawaii copertina

Super kawaii. L’arte giapponese di disegnare creature adorabili

Il secondo volume che ci siamo regalate è anche il secondo in ordine cronologico: pubblicato nel 2019. Questo secondo volume si apre come il precedente qualche pagina introduttiva che riporta gli strumenti utili per disegnare e le basi dalle quali partire per dare un aspetto ed espressioni kawaii a creature esistenti e fantastiche. Il resto del manuale è suddiviso in cinque parti dedicate ognuna a una tipologia diversa di animali.

Potrebbe sembrare una ripetizione di quanto già descritto nel capitolo “Creature carine” del primo libro ma vi assicuro che non è così. Il libro infatti è impostato diversamente e lascia più spazio alla fantasia, all’esercizio e alla sperimentazione, spingendo chi lo tiene tra le mani ad esplorare e testare le proprie doti artistiche disegnando le proprie creature accanto a quelle dell’autrice. Il libro poi è davvero ricchissimo di animali: il primo capitolo è dedicato agli animali “Vicini a casa”, il secondo si intitola “Alla fattoria”, il terzo “Foreste e praterie”, il quarto “Giungla e safari”, il quindi “Fiumi e oceani” (quest’ultima particolarmente ricca). Praticamente un’enciclopedia di tenerissimi animaletti kawaii da copiare, disegnare e inventare.

super kawaii

I love kawaii. L’arte giapponese di disegnare in armonia e poffosità

Il terzo libro di Angela Nguyen edito da Magazzini Salani è “I love kawaii. L’arte giapponese di disegnare in armonia e poffosità”, pubblicato nel 2020. Il libro preferito di mia figlia perché ha una passione sfrenata per tutto ciò che è kawaii, soprattutto se si tratta di cibo. Nonostante la struttura resti uguale a quella dei precedenti, le idee che nascono sfogliandolo sono assolutamente innovative. Questo volume è la prova che davvero tutto si può rendere kawaii, anche ciò che abitualmente è inanimato ed è lontano da concetti come tenerezza e innocenza. L’autrice ci spiega quali sono le basi della tenerezza e come rendere “vivi” i disegni di oggetti inanimati come appunto il cibo, i piatti e i singoli ingredienti. Terminata la prima interessantissima parte introduttiva, come negli altri due manuali, troviamo i capitoli dedicati alla vera e propria “scuola di kawaii”.

kawaii cibo

Il primo capitolo raccoglie “Snack e antipasti” ed è un vero e proprio tripudio di golosità e tenerezza che racchiude le “ricette” per disegnare fantastici hot dog, nachos, spiedini, patatine e tantissimo altro. Il secondo capitolo si intitola “Piatti” e include ricette più elaborate: dalle minestre al riso, dalla pizza al sushi, tutto può trasformarsi indossando un grazioso abito kawaii. Il terzo capitolo si intitola “Dolci e ghiottonerie” e come potrete immaginare è il più kawaii di tutti: biscotti, cupcake, ciambelle, macaron e tantissimi altre leccornie si trasformano in dolcissimi personaggi dagli occhietti vispi e buffi. Un grande classico dello stile kawaii. L’ultimo capitolo è dedicato alle “Bevande adorabili” ed è il capitolo in cui l’autrice riesce a rendere incredibilmente pucciosi anche semplici tazze di tè, bibite e cocktail. Un menù tenerissimo che è il completamento perfetto della collezione di Angela Nguyen.

Vi piace lo stile kawaii? Avete voglia di divertirvi e imparare a disegnare adorabili animaletti e oggetti pucciosi? Sfogliate le pagine di questi fantastici manuali editi da Magazzini Salani e fateci sapere cosa ne pensate lasciando un commento qui sotto! 

Se carta e matite vi rilassano, divertitevi anche con i libri da colorare per adulti!

Autore
Hai domande o curiosità?
Lasciaci un commento!
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Seguici su YouTube
Seguici su Telegram
Seguici sui Social
Facebook
Instagram
Telegram
YouTube
Iscriviti alla newsletter
Articoli correlati
diario schiappa preview
Diario di una Schiappa: le avventure di un adolescente diventate best seller
Categorie
Autore
Effetto WOW © 2021 Copyright SimpleMedia® P.IVA 01305640771 | REA: MT-88678 |
Effetto WOW © 2021 Copyright SimpleMedia® P.IVA 01305640771 | REA: MT-88678 |