Oculus Quest 2: la mia recensione dopo più di 1 anno di utilizzo

Effetto WOW > Elettronica e informatica > Oculus Quest 2: la mia recensione dopo più di 1 anno di utilizzo

Indice dei contenuti

Che cos’è Oculus Quest 2

Oculus Quest 2 è un visore per la realtà virtuale realizzato da Meta. A differenza di molti altri visori che necessitano di smartphone o pc, questo visore è un all-in-one è completamente autonomo e funzionante, necessita semplicemente un account Facebook e una rete Wi-Fi.

Il primo Oculus è stato ideato dalla Oculus VR che dopo il grande lavoro iniziale di studio e progettazione di un visore VR è stata acquistata da Zuckerberg che prontamente ha fiutato l’affare.

Oculus Quest, la prima versione del visore, è stata rilasciato nel 2016 ma non ha avuto il successo che si aspettava (anche per via di Oculus Rift). Il successo è invece arrivato con Oculus Quest 2 che è stato rilasciato a fine del 2020. Io, incuriosito, l’ho acquistato praticamente subito! E dopo un anno di intenso utilizzo, voglio raccontarvi la mia esperienza.

oculus visore

Cosa si può fare con Oculus Quest 2

La risposta è “praticamente tutto”! Scalare una montagna, uccidere zombie, passeggiare nello spazio, fare yoga in mezzo al verde… Beh, potrei continuare all’infinito. Oculus Quest 2 è il passaporto che vi permette di accedere e viaggiare nella realtà virtuale, arrivando letteralmente fino ai confini del mondo e oltre.

Per accedere alla infinite applicazioni, o meglio “esperienze”, che offre Oculus è sufficiente indossare il visore e navigare nel vastissimo catalogo, molto simile ai normali store di app.
Semplice e intuitivo, ma soprattutto vario e in costante aggiornamento, lo Store di Oculus offre davvero la possibilità di accedere ad ogni tipo di esperienza virtuale.

visore esperienza

Il visore, sviluppato principalmente per gaming, offre una lista di giochi infinita.
Uno dei miei preferiti e probabilmente il più conosciuto è Beat Saber. Per i nostalgici di Guitar Hero e in generale per gli appassionati di musica, una vera chicca da scoprire. Il gioco ha un catalogo musicale incredibile che può soddisfare i gusti di tutti: il compito del giocatore è quello di colpire con le proprie spade spaziali le sequenze di blocchi che appaiono a ritmo di musica.

Naturalmente non mancano giochi battle royale come Population: One, uno dei giochi del momento, una vera e propria esperienza con una libertà di movimento incredibile che fa godere a pieno delle capacità di un visore come Oculus.

Per chi ha fegato è possibile naturalmente immergersi in atmosfere horror e affrontare mostri e morti viventi con giochi come Resident Evil o The Walking Dead.

Per chi preferisce evitare esperienze ludiche e vivere invece esperienze più rilassanti, le possibilità sono altrettanto infinite: con Oculus è possibile visitare luoghi reali e virtuali. Dal centro di Tokyo allo spazio, dai musei più famosi alle profondità marine. E molte di queste esperienze sono del tutto gratuite, basta selezionarle dal catalogo di Oculus Quest o YouTube VR.

Naturalmente una volta fissato bene il visore e impugnati saldamente i controller è possibile anche fare sport: dagli allenamenti più duri a una rilassante sessione di yoga all’aperto (si fa per dire, dato che sarà sempre virtuale).

oculus yoga

Giochi multiplayer, chat room e cinema

Se vi piace l’idea, potete anche decidere di utilizzare app che vi permettono di fare attività in multiplayer, collegandovi con altri possessori di Oculus, sia con gli amici che con giocatori da tutto il mondo.

Oculus Quest 2 vi dà la possibilità anche semplicemente di chiacchierare con gli altri, all’interno del proprio ambiente virtuale utilizzando le applicazioni di messaggistica virtuale. Un modo originale e diverso per comunicare con amici vicini e lontani, sfogliando la propria lista amici di Facebook.

Come vi ho anticipato ho acquistato il mio visore un anno fa circa e lo utilizzo da allora. L’applicazione che più mi appassiona e che ho sfruttato di più è senza dubbio BigScreen VR. Un’app fantastica che mi ha permesso di sopperire alla mancanza delle sale cinema durante la pandemia, un’esperienza unica che è possibile anche condividere con altri utenti, proprio come se foste seduti al cinema a godervi il vostro film preferito. Il mio consiglio per godere al massimo dell’esperienza di visione del film è quello di indossare un paio di cuffie di buona qualità, per ottenere il massimo del realismo.

Caratteristiche tecniche

Oculus Quest 2 è un vero portento e deve la sua potenza al microprocessore Qualcomm Snapdragon XR2. Ha una risoluzione di 1832×1920 per occhio, ben il doppio di pixel rispetto alla prima versione di Oculus Quest.

I controller sono solidi ed ergonomici, comodissimi da usare, senza alcuna difficoltà e hanno una resa strepitosa come potrete vedere nel video sul nostro canale YouTube. La loro incredibile tecnologia permette a questi joystick di trasferire in modo preciso i gesti del giocatore nel mondo virtuale. I controller inoltre hanno una lunghissima autonomia (sono alimentati da una batteria stilo per controller). La batteria del visore invece ha una durata che varia rispetto alle attività che si svolgono: guardando video o un film per esempio, il visore avrà un’autonomia di circa 3 ore, tutto il tempo necessario per godervi la visione di un intero film.

A proposito di film, il visore ha degli altoparlanti integrati che garantiscono un audio direzionale 3D cinematografico: il suono quindi cambia direzione a seconda della posizione da cui viene, per un’immersione nella realtà virtuale ancora più “reale”!

oculus cavo

L’unica pecca del dispositivo è il peso. Naturalmente è difficile aspettarsi che un apparecchio così completo e di alta qualità pesi come una piuma, ma i suoi 500 grammi dopo un paio di ore si fanno sentire. Nel caso della visione di un film completo per esempio, può diventare un problema, soprattutto le prime volte, quando non si è abituati ad indossare un visore.

All’interno della confezione troverete oltre al visore, il cinturino elastico per fissarlo saldamente al capo, i due controller, il cavo USB-C, l’alimentatore, un distanziatore per chi indossa occhiali da vista e un manuale che introduce all’uso di Oculus, anche se i primi veri passi con il visore (letteralmente parlando) si fanno indossandolo direttamente e accedendo all’applicazione “First Steps” che vi aiuterà a muovervi nell’universo virtuale di Oculus e a capire come utilizzare i controller.

Sul sito ufficiale troverete diversi accessori per il vostro Oculus Quest 2 come il kit di ricambi per fare allenamento.

Per alcuni accessori, come la custodia porta visore, potete anche orientarvi su quelli compatibili che trovate su Amazon. Sono comunque di qualità e assolvono ai loro compiti!

Collegare Oculus al PC

Come vi dicevo Oculus Quest 2 non necessita di un collegamento ad alcun altro apparecchio, è un visore all-in-one ma ciò non significa che non possa farlo. Se volete per esempio sfruttare giochi che già possedete sul vostro PC e che hanno la possibilità di essere giocati in VR, potete collegare il visore al computer tramite Air Links sfruttando il vostro Wi-Fi oppure tramite l’apposito cavo. Naturalmente in questo caso il grosso del lavoro sarà fatto dal PC e non da Oculus che servirà solamente per interagire con l’ambiente; quindi per sfruttare al meglio titoli come Half Life Alyx, è necessario avere un buon computer. Proprio per rendere al meglio l’esperienza vi consiglio di utilizzare il cavo di collegamento anziché il Wi-Fi.

Il cavo originale di Oculus Quest 2 si trova in vendita sia su Amazon che sullo store ufficiale ma il mio consiglio è di acquistarne uno compatibile: massima resa comunque ma potrete risparmiare anche più della metà rispetto a quello originale.

Per quanto riguarda eventuali “fastidi” ai quali potremmo andare incontro utilizzando un visore VR per la prima volta, non posso non parlarvi del cosiddetto motion sickness. Questa sensazione di malessere è piuttosto normale soprattutto agli inizi. Nessuna paura, la sensazione di stordimento e la leggera nausea che si possono provare utilizzando il visore sono del tutto normali. Il motivo è molto semplice: il nostro cervello va in “tilt” per colpa delle immagini che riceve che non combaciano con la realtà dei movimenti che non stiamo facendo. Soffrirne o meno, un po’ come per il mal d’auto, è sicuramente una questione di predisposizione personale, il consiglio per superare questo piccolo ostacolo è quello di usare il buonsenso e non esagerare con i tempi di utilizzo del visore evitando sessioni di gioco troppo lunghe e intense.

Visore VR e occhiali da vista

Chi di voi indossa occhiali da vista si sarà sicuramente chiesto se è possibile comunque utilizzare il visore VR. La risposta è “assolutamente sì”! Nella confezione di Oculus Quest 2 troverete già in dotazione un distanziatore di plastica studiato appositamente per chi indossa occhiali da vista. Questo accessorio vi permetterà di godervi l’esperienza con addosso i vostri occhiali e senza creare problemi alla vista e soprattutto di poter utilizzare il visore senza rischiare che l’attrito tra le lenti degli occhiali e quelle dell’Oculus provochi danni alle une o alle altre.

Sullo store ufficiale trovate anche, fra gli accessori, delle lenti graduate che potete acquistare a parte. Un accessorio davvero utile che vi permetterà di avere un paio di lenti personalizzate, leggere e antiriflesso per godervi a pieno la realtà virtuale senza dover indossare i vostri occhiali da vista.

Dove acquistare Oculus Quest 2

E’ ancora piuttosto difficile trovare in vendita Oculus Quest 2 nei negozi fisici ma potrete tranquillamente acquistarlo su Amazon oppure sul sito ufficiale Oculus.

Attualmente trovate in vendita due versioni di Oculus Quest 2, una con uno spazio di archiviazione di 128 GB e una con uno spazio di archiviazione di 256 GB. A mio parere, la meno “spaziosa” nonché la più economica è più che sufficiente. E ve lo dico a ragion veduta perché il mio Oculus è il modello uscito praticamente all’inizio della sua distribuzione ed è addirittura un 64 GB; nonostante lo utilizzi da un anno e abbia scaricato molte app, lo spazio è più che sufficiente!

Se volete acquistare ora Oculus Quest 2, approfittate della promozione attiva sul sito ufficiale: avrete in regalo un credito di 30 € da spendere nello store di Oculus!

oculus kit

Il futuro di Oculus e il Metaverso

Si vocifera già da tempo dell’uscita di Oculus Quest 3 e Oculus Quest Pro. Non sappiamo molto delle caratteristiche e delle novità che apporteranno ma abbiamo già una certezza: il prezzo sarà decisamente poco accessibile e questo non fa che confermare quanto al momento (e anche nel prossimo futuro) Oculus Quest 2 sia e sarà il miglior visore VR disponibile sul mercato a un prezzo più che onesto viste le caratteristiche tecniche e la qualità delle esperienze che offre.

A proposito di futuro (che non pare essere così distante), Mark Zuckerberg ci ha già dato un assaggio del suo Metaverso, un mondo parallelo virtuale in cui si potrà interagire proprio grazie ai visori VR come Oculus Quest 2 e dove ci si potrà immergere in una vera e propria realtà parallela che aprirà sicuramente la strada a un futuro che fino ad ora abbiamo solo immaginato!

Avevate già sentito parlare del visore Oculus Quest 2? Vi piacerebbe acquistarlo e immergervi nella realtà virtuale? Se volete vederlo (e vedermi) all’opera, vi aspetto sul nostro canale YouTube. Se avete dubbi e domande o volete lasciare il vostro feedback scrivete un commento qui sotto!

Autore
Hai domande o curiosità?
Lasciaci un commento!
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Seguici su YouTube
Seguici su Telegram
Seguici sui Social
Facebook
Instagram
Telegram
YouTube
Iscriviti alla newsletter
Articoli correlati
Categorie
Autore
Effetto WOW © 2021 Copyright SimpleMedia® P.IVA 01305640771 | REA: MT-88678 |
Effetto WOW © 2021 Copyright SimpleMedia® P.IVA 01305640771 | REA: MT-88678 |