Randoseru, lo zaino indistruttibile che viene dal Giappone

Effetto WOW > Abbigliamento e gioielli > Randoseru, lo zaino indistruttibile che viene dal Giappone

Indice dei contenuti

Cos’è il randoseru

E’ da poco cominciata la scuola e tutti, da studenti o in qualità di genitori, abbiamo dovuto affrontare il primo giorno, i preparativi e il grande dilemma: zaino o trolley? Ma chi ha già qualche decennio sulle spalle ricorderà bene quel “hai preparato la cartella?” sentito proferire dai genitori ogni sera. Sì perché anni fa non c’erano zaini e trolley ma la mitica cartella, ormai in disuso, praticamente estinta tanto quanto i telefoni a gettoni e le gommine in regalo nelle confezioni di merendine. C’è però uno splendido magico paese in cui la cartella staziona ancora sulle spalle dei bambini: il Giappone.

Ebbene sì, in Giappone prima dell’inizio della scuola non c’è la corsa all’acquisto di zaini e trolley, ma il randoseru da preparare che altro non è che la classica cartella di scuola dei bambini molto simile a quella che utilizzavo anch’io negli anni ‘80. Il randoseru è uno di quegli accessori che accompagnano la straordinarietà dei giapponesi che con le loro usanze e tradizioni si distinguono da chiunque altro. Sicuramente vi sarà capitato di vederlo sulle spalle dei bambini giapponesi, magari nei film o in qualche cartone animato. Il randoseru è riconoscibilissimo e molto diverso da qualsiasi altro accessorio scolastico che si trovi nel resto del mondo. Ma non è solo una questione di tradizioni, usi e costumi se i giapponesi da secoli scelgono di mettere sulle spalle il randoseru: la verità è che questa cartella dall’aspetto retrò è quanto di più comodo, pratico e utile possa esserci per affrontare i viaggi da casa a scuola e le giornate in aula.

zaino giappone

Come è nato e si è diffuso il randoseru

Il randoseru per quanto sia oggi un accessorio unico e caratteristico del Paese del Sol Levante in realtà trae le sue origini da un paese molto lontano dal Giappone. Questa particolare cartella è stata introdotta in Giappone all’incirca a metà del 1800 durante il periodo in cui il paese decise di affiancare alle proprie tradizioni tecnologie occidentali moderne e al contempo prodotti e oggetti di paesi lontani. Lo stesso nome randoseru, scritto infatti non nell’alfabeto giapponese “classico” ma in quello utilizzato esclusivamente per parole straniere, tradisce le sue origini e si ispira alla parola olandese rantsel che stava appunto a indicare lo zaino dei soldati. Anche i soldati giapponesi iniziarono ad indossarlo ma ciò che lo rese celebre fu il suo utilizzo da parte del figlio dell’Imperatore in persona che lo usò appunto per frequentare la scuola. Così iniziarono a fare tutti i bambini e ragazzi che frequentavano la scuola e il randoseru divenne un simbolo di appartenenza irrinunciabile fino a divenire, ad oggi, lo zaino ufficiale da utilizzare in tutte le scuole (obbligo regolamentato dal Giappone che da sempre tiene molto ad uniformare i suoi cittadini).

Come è fatto il randoseru

Ma cos’ha di particolare e speciale questa cartella divenuta un vero e proprio simbolo del Giappone? Senza dubbio ciò che salta all’occhio in principio è la forma: a noi può sembrare uno stile arretrato e decisamente fuori moda ma la sua forma squadrata, severa e rigida è tanto caratteristica quanto indispensabile per renderlo probabilmente lo zaino più comodo, capiente e resistente del mondo. In realtà durante il primo periodo della sua diffusione il randoseru era interamente in cuoio per i soldati e in stoffa per gli studenti. Ma quando divenne un vero e proprio status symbol cominciò ad essere uguale per tutti, in cuoio. Oggi i randoseru sono fabbricati con un cuoio sintetico che all’apparenza sembra assolutamente naturale ma è molto più leggero e soprattutto indistruttibile. Per le famiglie giapponesi infatti, è un investimento notevole l’acquisto del randoseru ma, come detto, indispensabile. Queste cartelle sono quindi pensate per durare a lungo, per tutto il ciclo scolastico del bambino. Nel corso degli anni la parte a contatto con la schiena è stata resa più morbida ed ergonomica ed è stata ampliata anche la gamma di colori (dai tassativi rosso e nero si è passati a varietà di colori più “fanciullesche” come il rosa e l’azzurro) ma tutto sommato il randoseru è cambiato davvero poco.

zaino cinghie

Ciò che è davvero stupefacente nei randoseru è però l’interno. I randoseru si aprono a portafoglio, proprio come le cartelle degli anni ‘80. Essendo rigidi e rivestiti internamente non si piegano su loro stessi, nemmeno quando sono vuoti. Lo spazio rimane sempre visibile, tutto può essere organizzato alla perfezione, il design è estremamente minimalista ma nulla è lasciato a caso e il lavoro che sta dietro alla produzione di un randoseru è davvero molto. In linea di massima un randoseru viene creato partendo in media da 150-200 pezzi separati che vengono assemblati, incollati, cuciti e via dicendo, richiedendo un notevole lavoro manuale. Non mancano mai nel randoseru cinghie, fibbie, portachiavi, targhette e un’infinità di accessori utili per separare il materiale scolastico ma anche per portare con sé il pranzo e tutto ciò che può servire per il tempo libero. Ecco perché non possiamo definirlo un semplice zaino: il randoseru è molto di più!

zaino particolari

Perché il randoseru è l'accessorio perfetto

Al di là della tradizione, del desiderio del governo di uniformare gli studenti, delle origini e della storia, il randoseru è universalmente riconosciuto come lo zaino perfetto, ideale per ogni studente. La sua forma infatti non è stata creata per caso ma studiata per non arrecare danni e stress alla colonna vertebrale degli studenti che abitualmente stanno in piedi per lungo tempo sui mezzi pubblici e/o percorrono molta strada a piedi. Mentre in Occidente quindi dibattiamo sull’uso dello zaino e del trolley e del troppo peso che i nostri ragazzi sono costretti a caricare sulle spalle, in Giappone il randoseru contiene tutto l’occorrente per la scuola senza gravare troppo sulle spalle dei bambini. Inoltre proprio per i materiali usati, la lavorazione e tutti gli accessori che include, è lo zaino ideale per organizzare al meglio le giornate fuori casa e la vita scolastica perché è capiente e soprattutto protegge alla perfezione tutto ciò che contiene.

randoseru bambini

Non solo a scuola: il randoseru per adulti

Nonostante sia simbolo e accessorio indispensabile per i bambini giapponesi che iniziano il loro lungo percorso scolastico, il randoseru sia in terra natia che all’estero è ormai scelto e utilizzato anche dagli adulti. Non solo da chi frequenta università e corsi e quindi ha necessità di uno zaino che contenga libri, quaderni, notebook e via dicendo, ma anche da chi lo sceglie semplicemente perché fa tendenza. Ebbene sì, nonostante la forma buffa ed estremamente vintage che i “ragazzi” della mia età hanno imparato a riconoscere nei vecchi anime giapponesi, il randoseru è ormai un oggetto cult e trendy di cui non si può fare a meno.

La sua forma e i materiali lo rendono perfetto come borsa per gli uomini d’affari che hanno bisogno di spazio e metodo nell’organizzare tutto il materiale da portare con sé nelle situazioni lavorative più formali. Così come le influencer appassionate di look stravaganti non possono fare a meno di abbinarlo ai loro outfit in harajuku style. Nonostante sia così rigido, tradizionale e senza tempo insomma, il randoseru risulta essere perfettamente abbinabile a qualsiasi stile e utilizzabile in ogni occasione.

zaino dentro

Dove acquistare un vero randoseru

In Giappone i randoseru sono venduti sia nei grandi magazzini che in negozi tradizionali ma sono comunque tutti realizzati artigianalmente e hanno un costo notevole. Per acquistare un buon randoseru non è indispensabile volare in Giappone ma ci si può rivolgere al sito di e-commerce Amazon. Lì potrete trovare bellissimi randoseru di alta qualità e super accessoriati proprio come gli originali venduti nel Paese del Sol Levante.

L’acquisto di un randoseru, anche se comprato on line qui in Italia, resta comunque un piccolo investimento: il costo è giustificato dai materiali di alta qualità, dalla lavorazione e soprattutto dal fatto che questo genere di zaino è davvero indistruttibile e potrà essere quindi usato per molti anni. On line potete trovare diversi modelli di randoseru che non si discostano comunque dalle tendenze del Giappone: dai colori classici (il rosso e il blu) a quelli più “moderni” come i neutri nero e marrone e i tradizionali rosa e azzurro, i randoseru che potete acquistare con un solo click su Amazon hanno cinghie, fibbie, elastici, box e spazi esattamente come quelli tradizionali giapponesi.

Se avete scelto di investire nell’acquisto di un randoseru per il vostro bambino (scelta estremamente saggia vista la comodità dello zaino) o per voi, vi consiglio di curiosare tra il vasto assortimento di randoseru dello store HMYLI che propone randoseru classici con la tipica forma e le misure tradizionali delle cartelle giapponesi, tutti in pelle scamosciata artificiale, tagliati e cuciti a mano, resistenti, indeformabili e impermeabili.

Perfetti per contenere tutto l’occorrente per la scuola, i bellissimi randoseru di HMYLI possono essere utilizzati anche per lavoro o nel tempo libero perché possono contenere comodamente tutto ciò che serve: cellulare, thermos, tablet, trucchi, accessori di ogni genere. Che lo utilizziate come zaino di scuola, come borsa portadocumenti o come zaino per il tempo libero insomma, il randoseru sarà l’accessorio perfetto che vi accompagnerà in ogni occasione!

Conoscevate già questo straordinario accessorio che viene dal Paese del Sol Levante? Lo acquistereste per voi o per il vostro bambino? Fateci sapere cosa ne pensate lasciando un commento qui sotto! 

Autore
Hai domande o curiosità?
Lasciaci un commento!
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Seguici su YouTube
Seguici su Telegram
Seguici sui Social
Facebook
Instagram
Telegram
YouTube
Iscriviti alla newsletter
Articoli correlati
vans-foo-fighters
Vans X Foo Fighters: il tributo di Vans per il 25° anniversario della rock band
pigiamoni preview
Pigiami originali, comodi e caldissimi: una morbida coccola per l’inverno
Categorie
Autore
Effetto WOW © 2021 Copyright SimpleMedia® P.IVA 01305640771 | REA: MT-88678 |
Effetto WOW © 2021 Copyright SimpleMedia® P.IVA 01305640771 | REA: MT-88678 |